SG SNAPSHOT – White low and Lowster Beetle

By 2 giugno 2016Feature

The culture of white tuned Beetles has deep roots in mass human culture thanking Walt Disney and his Herbie. In the years a lot of 53s replica were built while other thousands of customers have tuned Beetle following different ways: Super Beetle, Cal look, Baja, Dune buggy, Volksrod and Narrowed beam. In ’97 the New Beetle has been launched by VAG Group but it’s only in 2011 with the third gen that Volkswagen has fully reached the target to recreate the myth.

La cultura dei Beetle bianchi personalizzati ha profonde radici nella cultura del popolo grazie a Walt Disney e al suo Herbie. Negli anni sono state costruite molte repliche della #53 mentre moltissimi altri ragazzi hanno preparato i Beetle seguendo strade differente: Super Beetle, Cal look, Bja, Volksrod e ponte stretto. Nel 1997 VW ha lanciato il New Beetle ma è stato solamente nel 2011 con la terza generazione che la VW ha pienamente raggiunto l’obiettivo di ricreare il mito.

Foto: FTfoto | www.ftfoto.it

Foto: FTfoto | www.ftfoto.it

Foto: FTfoto | www.ftfoto.it

Alberto has chosen the 140 horsepower 2 liter Turbo diesel in white livery. Looking inside his ride, we appreciate the job done by VW designers about the design of all the interior parts. It’s a big repeal of the simple and tastefully interiors of first Beetle with the right touch of third millennium optional as GPS device, HVAC system, steering wheel integrated system and gauge meters.

Alberto ha scelto il 2 litri turbo diesel da 140 cv nell’iconico color bianco. Guardando dentro l’abitacolo, abbiamo apprezzato il lavoro svolto dai designer di Wolfsburg: da una parte l’evidente grande richiamo alla semplicità e allo stile degli interni del primo Beetle, dall’altro lato la ricerca dell’optional che contestualizza l’auto nella sua epoca: il terzo millennio. Parliamo quindi di navigatore GPS integrato, sistema di climatizzazione automatica, comandi integrati nel volante e strumentazione aggiuntiva.

Foto: FTfoto | www.ftfoto.it

Foto: FTfoto | www.ftfoto.it

Properly organizing a full photo shooot takes a lot of time. We spent only a few days in Worthersee so we decided to start a new kind of very quick features to highlight nice simple cars in a short time. Alberto has created with his crew the brand Lowster last year, but he doesn’t disdain our Spaghetti Garage script sticker (soon on our shop) which blends perfectly with the car colors. Keep it up.

Lo scorso anno Alberto ha creato con il suo gruppo di amici il brand Lowster ma non disdegna per niente Spaghetti Garage.

Foto: FTfoto | www.ftfoto.it

Foto: FTfoto | www.ftfoto.it

To finish the stance set-up Alberto has preferred to avoid bad surprises: H&R ultralow -110mm, dark tint 20″ Rotiform CCV finished with red caps and full exhaust by italian company CSC. We saw some Beetle – often white – rolling on this US wheels, but this combination of colour was the most well looking ones.

Per finire il set-up, Alberto, ha preferito andare sul sicuro ed evitare brutte sorprese: H&R ultralow -110mm, Rotiform CCV da 20″ in colorazione “dark tint” con cap rossi e scarico completo del brand italiano CSC. Abbiamo visto molti Beetle – spesso bianchi – girare sui CCV, ma questa combinazione di colori è unica ed è quella che più ci è piaciuta.

Foto: FTfoto | www.ftfoto.it

Foto: FTfoto | www.ftfoto.it

With this fast feature we want to show you first of all that often it’s not mandatory search worldwide the most different or most exclusive  components but that it’s always a matter of coherence with the ages of production, of compliance of designers’ ideas and of simplicity of the modifies: know how to do the lesser numbers and the more efficient tunes is more important than have the possibility to buy everything and everywhere. In second, we want show you – also with our last S3 feature – an Italian community working very well in VAG scene, Lowster.

Con questa feature vogliamo mostrarvi prima di tutto che non è obbligatorio cercare globalmente i componenti più disparati ed esclusivi ma che è sempre questione di coerenza con l’era di produzione, di rispetto dei canoni stilistici dettati dai designer e di semplicità delle modifiche: sapere come effettuare nella maniera più efficace il minor numero di modifiche è spesso più importante di aver le possibilità di comprare qualsiasi cosa ovunque. In secondo luogo, vogliamo mostrarvi – anche con la nostra ultima feature alla Audi S3 – una nuovo gruppo di ragazzi italiani che sta lavorando benissimo nella scena VAG, Lowster.

Foto: FTfoto | www.ftfoto.it

Foto: FTfoto | www.ftfoto.it